moxibustione-e-coppettazione

                                      MOXA E PUNTI ENERGETICI                                        un antica tecnica orientale per il benessere

         MARTEDI’ 15 MARZO  – Ore 19 -21

Per il ciclo di incontri “Automassaggio: prendersi cura di sè tutti i giorni” Un ciclo di incontri per il benessere e la vitalità, incontri nei quali potrai conoscere alcune delle più efficaci tecniche di trattamento e massaggio corporeo, in grado di ribilanciare non solo la nostra parte fisica, ma anche quella energetica e mentale.

1° incontro teorico pratico

La moxibustione è un’antica pratica orientale che consiste nell’ applicazione di calore in punti specifici del corpo, gli stessi usati anche nell’ Agopuntura, nello Shiatsu e nella Digitopressione.

In questo corso di auto trattamento vedremo in particolare l’utilizzo del metodo detto “indiretto” dove si avvicina la fonte di calore al punto da trattare senza però toccare la pelle. Al contrario del metodo detto “diretto” dove piccoli coni di artemisia vengono posti sui punti d’agopuntura (tsubo) ed accesi, questo metodo è il più antico ma il meno utilizzato da noi, in alternativa al metodo diretto impareremo ad utilizzare i coni di moxa adesivi.

PROGRAMMA:

  • Breve introduzione sulla Medicina Tradizionale Cinese e sui meridiani cinesi.  
  • La legge di equilibrio Yin e Yang.
  • Pratica sulle tecniche di auto trattamento con il sigaro di Moxa e con la Moxa adesiva
  • Studio dei punti energetici da utilizzare per i più comuni disturbi
  Cosa è la moxa?

E’ una antica forma di trattamento naturale che si basa sull’applicazione del calore sui punti di agopuntura, nello shiatsu e nella digitopressione proveniente dalla millenaria cultura cinese.

Anche nella cultura occidentale è frequente l’uso del calore a scopi terapeutici (applicazione con la borsa dell’acqua calda, panni riscaldati o l’uso dei raggi infrarossi).

Per tornare all’uso della Moxa, confrontandola con questi mezzi ha in più diversi punti che la rendono molto efficace.

1 La fonte di calore è molto piccola e concentrata (è la brace di un sigaro di artemisia) e quindi il calore è più localizzato ed intenso.

2 E’ una fonte di calore secca molto benefica per i problemi causati da freddo e umidità

Il calore della Moxa si irradia a partire da un punto preciso, comunica alla pelle una sensazione piacevole tanto più questo punto recepisce lo stimolo e lo trasmette partendo dalla periferia al cervello.

TCM Traditional Chinese Medicine. Hand applying moxa stick therapy, natural herbs in glass jars in background

Il “sigaro di artemisia”

L’artemisia è un erba molto comune, che brucia lentamente (questo favorisce il permanere del calore negli organi onei visceri collegati con punto riscaldato) e irradia, quando è incandescente il calore raggiunge i 500°-600°. Il sigaro tenuto ad una distanza corretta (due o tre dita dal corpo), non produce nessun inconveniente né lascia traccia sulla pelle.

L’uso della moxa è molto popolare in Cina, in Giappone e in genere in tutti i paesi asiatici, il radicamento di questa cultura rende possibile anche un autotrattamento che responsabilizza chi lo pratica aumentando la coscienza, il prendersi cura di sé.

Gli antichi cinesi erano soliti dire: ‘Come la donna regge la metà del cielo, così la moxibustione regge la malattia’.

I medici dell’antica  Cina ,bruciavano dei bastoncini di cannella per scaldare i punti ,  con l’intento di espellere il freddo patogeno dell’organismo  stimolando la sudorazione . Con il tempo la Medicina Cinese  selezionò per questo impiego un’erba chiamata Artemisia , che viene usata  ancora  oggi. L’ Artemisia (Arthemisia vulgaris) è  un vegetale che cresce in tutto il mondo lana di artemisia pronta per la moxa

Le foglie di Artemisia vengono  essiccate e triturate da cui si prepara una lanugine, che verrà  usata in coni , in sigari, ed anche non confezionata da usare sfusa  al momento per fare coni da appoggiare sulla pelle o indirettamente su una superficie che appoggia sulla pelle, i coni possono essere anche piccolissimi  (moxa giapponese che stimola il punto senza scaldare).

Si usa l’artemisia  perché  riesce a produrre una frequenza d’infrarosso simile al laser, riuscendo a  stimolare i recettori e i punti in profondità.

Quota di partecipazione comprensiva di dispensa con schede dei punti € 20 

PRENOTA ORA

NB: Non è un trattamento medico, ma  una pratica mediante la quale si possono bilanciare le naturali funzioni fisiologiche dell’organismo

auto moxa flyer

auto moxa flyer PDF

loc autotrattamento copia

loc autotrattamento sito ret

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il suo funzionamento e per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi