Meditazione

“Trasformiamo i blocchi del passato in Energia Creativa per il presente”

Una pratica estremamente semplice, il cui scopo è quello di aiutarci a trasformare atteggiamenti mentali negativi o blocchi del passato e utilizzare questa energia in modo produttivo per qualsiasi meta ci proponiamo di realizzare.

La realtà che chiamiamo materiale e la realtà cosiddetta spirituale sono indissolubilmente legate tra loro.

Le tre pratiche che seguono sono estremamente semplici, e possono essere eseguite secondo le necessità individuali di ognuno. Il loro scopo è quello di aiutarci a sciogliere i blocchi che si formano in seguito ad esperienze vissute che non abbiamo completamente superate, o ad atteggiamenti mentali negativi che derivano dalla nostra educazione. Esse, inoltre sono una prima, pratica introduzione alla realtà della dimensione spirituale.

Imparare ad utilizzare la nostra energia in modo produttivo è fondamentale per qualsiasi meta che ci proponiamo di realizzare. 

Scegliete la pratica più adatta alla situazione che state vivendo, avendo cura di iniziarla e di terminarla in modo adeguato, così da ricavarne il massimo beneficio.

  1. Come prepararsi alla pratica

Sedetevi comodamente, le spalle rilassate.

Socchiudete gli occhi e guardate in basso davanti a voi; mettete le mani giunte. Inspirate ed espirate profondamente alcune volte. Quindi inspirate ancora, e quando espirate emettete il suono SUUUUUU,  senza forzare, in modo rilassato; ripetete alcune volte, finché sentite che la tensione vi sta abbandonando.

Ora smettete, e nel silenzio mentale che segue il suono iniziate la pratica.

Calmare la mente con il suono SUUU è molto semplice. Se, però, preferite qualche altro metodo, usatelo. L’importante è creare una condizione di calma e silenzio interiore.

Ed ora veniamo alle tre pratiche. Comprendetene il significato, perché la forma può essere variata secondo le vostre esigenze. Quando le avrete padroneggiate, potranno essere eseguite anche durante l’attività quotidiana, ed entrare gradualmente a far parte del vostro modo di vivere.

LASCIAR ANDARE IL PASSATO

Se avete del rancore verso qualcuno che vi ha fatto del male in passato, se state ancora rimpiangendo di avere fatto qualcosa di sbagliato, se soffrite ancora per una scelta che dovevate fare e non avete avuto il coraggio di compiere, se – in una parola – siete ancorati al vostro passato non potete vivere il presente né progettare il futuro.

Prendetevi un pò di minuti ogni giorno e preparatevi alla pratica nel modo descritto.

Quindi salutate – nel vostro cuore – quella persona cara della quale sentite ancora la mancanza, ringraziatela per ciò che vi ha dato e lasciatela andare: ditele addio. Parlate, nel vostro cuore, con quella persona che via ha fatto soffrire, ditele che la capite, cha la accettate fino in fondo e che può andare per la sua strada. Non ha alcuna importanza se le persone a cui vi rivolgete sono qui o non ci sono più, perché queste due dimensioni non sono, in realtà separate.

Guardate ogni fatto ed ogni persona che hanno creato difficoltà o dolore nella vostra vita come ad una manifestazione dell’Infinito, di Dio. Quella situazione o quella persona (e potrebbe trattarsi di voi stessi, come eravate prima…) hanno fatto il loro tempo, ed ora potete dir loro addio. Non portateveli dietro: è ora di andare. Siete liberi di creare la vostra vita come volete, d’ora in poi.

Ritornate ogni giorno, nel vostro cuore, in quella situazione dolorosa, rivivetela tutte le volte che sarà necessario, fino a quando sentite che non vi fa più male. Lavorate ogni giorno, in questo semplice modo, sui nodi dolorosi della vostra vita; accettate e lasciate andare, fino a quando potrete pensare al vostro passato con serenità.

Da questa semplice pratica si libera un’enorme quantità di energia, purché abbiate il coraggio di affrontare il dolore e di perseverare malgrado le prime difficoltà.

ACCETTARE IL PRESENTE

Quando vi trovate in una situazione particolarmente difficile da affrontare, imparate ad accettarla.

Supponiamo che una persona vi ostacoli in tutti i modi, oppure che dobbiate vivere una data situazione malgrado il vostro desiderio sia quello di trovarvi in un’altra completamente diversa: invece di fare resistenza, di sprecare energia in rimuginazioni, litigi e conflitti, invece di disperarvi o scoraggiarvi, provate a fare così:  una volta realizzato il silenzio dentro di voi, cercate di vedere quella persona come una manifestazione del perfetto ordine della natura. Accettatela profondamente, senza riserve.

Accettate di trovarvi a vivere quella situazione sgradevole, vivendola fino in fondo senza giudicarla e senza fare resistenza: comprendete con chiarezza che se vi trovate in quella situazione, è perché essa è la sola che in questo momento può veramente aiutarvi a crescere, anche se non sapete ancora come.

Comprendete a fondo e realizzate questa verità: voi siete esattamente dove dovete essere. La vostra condizione è quella  che rispecchia esattamente quello che siete in questo preciso momento. Ciò che vivete è ciò che siete.

Se lo accettate fino in fondo serenamente e senza scoraggiarvi, sarà molto semplice trasformare la vostra situazione in un’altra migliore. Se fate resistenza, sarà molto difficile. Vi verrà voglia di ribellarvi, all’inizio, nell’eseguire questa pratica: ma insistete. Ad un certo punto qualcosa dentro di voi si sbloccherà e verrà l’accettazione. Allora, fate attenzione: quella persona che vi si opponeva cambia “inspiegabilmente” atteggiamento nei vostri confronti e si apre una possibilità di dialogo; quella situazione negativa che sembrava insopportabile si sblocca e nuove possibilità incominciano a presentarsi.

Accettare non significa subire, non significa non fare nulla per modificare la nostra vita; al contrario, se accettiamo la realtà senza riserve, generiamo grande forza, in grado di cambiare il corso degli eventi.

CREARE IL FUTURO

Noi creiamo il nostro futuro con le scelte co compiamo ogni giorno, con la nostra attività, ma anche con il nostro pensiero. La visione creativa del futuro è una potente energia spirituale, se desiderate realizzare un vostro sogno, mettetevi seduti e calmate la vostra mente come descritto prima.

Quindi  deponete nella vostra mente l’obiettivo da realizzare. Costruitelo con la vostra immaginazione: dovete vederlo nei dettagli, chiaramente, sentirlo profondamente con tutto il vostro essere. Potete, ad esempio, visualizzare di essere perfettamente sani e pieni di vitalità, se questo è il vostro obiettivo, ma può essere qualsiasi altro sogno che desideriate realizzare.

Quando l’immagine è perfettamente chiara, sentitevi some se il vostro obiettivo fosse già realizzato; dovete sperimentare le emozioni e le sensazioni che provereste nell’averlo effettivamente realizzato.

Restate in contatto con quella visione ed esperienza finché lo desiderate, poi lasciate che svanisca.

Ogni giorno, per qualche minuto, ripetete questa pratica, fino a che vivrete nella condizione profonda di realizzare la vostra meta in ogni istante della vostra giornata. Vedrete che l’energia della vostra vita inizierà a fluire in quella direzione, che avverranno fatti che “per caso” vi permetteranno di muovervi verso la realizzazione del vostro sogno.

Naturalmente, è superfluo dire che è necessario anche che compiate attivamente tutti i passi in vostro potere per realizzare concretamente lo scopo che avete scelto; non basta semplicemente visualizzato.  Però in questo modo sarete in grado di usare creativamente anche la vostra energia spirituale.

b) Come terminare la pratica

Quando avete finito la pratica che avete scelto, e siete ancora a mani giunte, fate il suono SUUUUU ancora alcune volte, poi restate in silenzio. Quindi spostate leggermente la mano sinistra in alto, facendola scivolare sull’altra di qualche centimetro, finche le due mani aderiscono perfettamente l’una all’altra senza lasciare alcuno spazio tra loro.

Mettete le mani così giunte davanti al vostro viso e battetele insieme due volte, producendo un suono secco e forte. Ripetete alcune volte. Ora potete rilassarvi e tornare alle vostre attività.

Battere le mani alla fine della pratica aiuta a ritornare alla realtà presente, uscendo dalla concentrazione nella quale eravate entrati e lasciando la mente libera di dedicarsi di nuovo alle attività quotidiane.

Passato, presente, futuro: in quanto esseri umani, sperimentiamo la realtà divisa in questi tre momenti, ma la nostra consapevolezza può scorrere senza impedimenti ed in modo creativo da uno all’altro.
Impariamo dunque a recuperare questa nostra libertà e ad usare pre la realizzazione di noi stessi e la felicità di ci ci circonda.
    Carlo Guglielo, Macrobiotica - La via Naturale, Macroedizioni

Pubblicato da Eva Ishvari insegnante di Yoga Integrale e Meditazione e Operatrice Olistica

meditazione di trasformazione versione scaricabile in PDF Clikka qui!

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il suo funzionamento e per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi